Primitivo Varietali – Cantine PaoloLeo

7,90

SALENTO IGP

Il Primitivo è un antico vitigno coltivato in Puglia le cui uve presentano una maturazione molto precoce rispetto ad altre varietà. Una particolarità del tutto interessante del Primitivo è che a distanza di soli 20 giorni dalla vendemmia, questo vitigno, è in grado di dare una discreta seconda produzione. Tradizionalmente i frutti di questa “seconda vendemmia” vengono utilizzati per donare freschezza a questo vino poderoso migliorandone la freschezza dei mosti ottenuti dalla prima vendemmia.

Scheda Tecnica

ZONA DI PRODUZIONE: area rurale di Sava e Manduria in provincia di Taranto.

UVE: primitivo.

COLORE: color rosso rubino dai riflessi violacei.

PROFUMO: all’olfatto si dimostra fragrante, con sentori di ciliegie e piccoli frutti rossi. More, gelsi e lamponi sono un morbido morso estivo.

GUSTO: dal gusto rotondo e avvolgente propone una fine freschezza e setosa tannicità.

VENDEMMIA: la vendemmia avviene manualmente verso l’ultima decade di agosto. Durante le prime ore del mattino i grappoli vengono delicatamente riposti in piccole cassette da 5 kg

VINIFICAZIONE: dopo la raccolta l’uva viene diraspata ed il pigiato fermenta in acciaio inox a temperatura controllata di 22-24°C per 8-10 giorni. Preziosi rimontaggi giornalieri offrono l’estrazione delle tipicità del vitigno. Subito dopo avviene la fermentazione malolattica

AFFINAMENTO: 5 mesi in acciaio.

ABBINAMENTI GASTRONOMICI: Il Primitivo in questa linea diventa un contributo ai piatti della cucina storica pugliese. Abbinato a fumanti polpette al sugo e parmigiane al forno dona lode ai piatti a lunga cottura. Servito in abbinamento ad un tenero gulash può diventare un sorprendere pasto conviviale.

SERVIRE A 17-18°C.

Categoria:

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Primitivo Varietali – Cantine PaoloLeo”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.